In crociera a Rodi

Rhodes Cruise

Due città in una

Un viaggio tra cultura, natura e movida. Con una Crociera MSC nel Mediterraneo ti immergerai in una delle isole più grandi del Dodecanneso: Rodi. Conosciuta in tutto il mondo per la storica leggenda dedicata alla statua del dio Helios, il Colosso di Rodi, ti affascinerà per il suo patrimonio archeologico immerso in un paesaggio fatto di spiagge, acque cristalline e locali alla moda.

La tua Crociera MSC ti presenterà due città in una. Due offerte per una stessa città: la città vecchia ti farà scoprire la convivenza armoniosa tra stili diversi, dal classico al medievale, dall’ottomano all’italiano, mentre la città nuova, ricca di boutique, locali alla moda, taverne, ti farà trascorrere ore all’insegna del relax.
Un’escursione MSC ti accompagnerà nell’incantevole villaggio “bianco” di Lindo, poco distante da Rodi. Un piccolo gioiello che apprezzerai per i suoi siti archeologici sulla Rocca, una collina a 116 m sul livello del mare, e per il Castello dei Cavalieri. All’interno dell’acropoli ti troverai davanti l’imponente tempio dorico di Atena Lindia, risalente al IV secolo a.C. Guardati attorno per scoprire il punto panoramico per eccellenza. Il parco archeologico, a picco sul mare, sarà lo spettacolare sfondo per le tue fotografie.


Se vorrai ammirare le mura medievali di una bella città mediterranea, una delle escursioni MSC ti porterà a visitare la Rodi antica. Varcherai le mura attraverso una delle porte della città, respirerai un’atmosfera cavalleresca passeggiando nel quartiere amministrativo, nella via principale dei Cavalieri, e nel Borgo, quartiere a sud del castello.

Un’altra escursione MSC ti condurrà al Palazzo del Gran Maestro, a Rodi: un imponente edificio templare costruito nel XIV secolo su un’antica fortezza bizantina. Il palazzo, centro strategico del quartiere dei Cavalieri di San Giovanni, abitanti dell’isola tra il Trecento e il Cinquecento, con le sue enormi torri a fianco del portale maggiore, ti farà rivivere i fasti di un tempo. Trasformato in prigione dagli Ottomani, distrutto da un’esplosione nel 1856, fu ricostruito nella prima metà del Novecento.


Escursioni & Attività

Raggiungi il porto