Sokhna

Sokhna Cruise

Un tesoro inatteso

Circa 55 km a sud di Suez si trova la città di Sokhna, le cui spiagge sono molto popolari tra gli egiziani ma poco frequentate dai turisti. Il nome della città deriva dalle sorgenti termali (a circa 35 °C) che scaturiscono a Jebel Ataqa.

Durante la vostra crociera MSC nel Mar Rosso vi capiterà di vedere zone in cui l’acqua marina risulta più chiara: sono le macchie di barriera corallina. Le crociere MSC nel Mediterraneo offrono escursioni in molti posti magici. Nascosti tra le dune delle Red Sea Hills ci sono due fra i più antichi monasteri egiziani, dedicati a San Paolo e Sant’Antonio. Le loro origini si perdono agli albori del monachesimo cristiano, e vi si praticano rituali rimasti immutati per 1600 anni.

Non c’è bisogno di essere particolarmente devoti per apprezzare l’atmosfera silenziosa e austera. Nelle vicinanze è possibile anche praticare bird watching. Circa 30 km a sud di Sokhna, la città di Za’Farana è il centro abitato più vicino ai monasteri. A ovest rispetto alla città, un’ampia valle fende il Galala Plateau e apre la strada al letto del Nilo, 168 km più avanti.

Il nome di questa valle è Wadi Arraba e deriva dai carri che in passato garantivano l’approvvigionamento ai monasteri, anche se una leggenda fa risalire il nome addirittura ai carri del Faraone che inseguirono gli ebrei fino al Mar Rosso. Percorrendo questa strada per 33 km si arriva a un bivio, a sud, dove all’orizzonte si può ammirare una spettacolare cresta di rocce, conosciuta come Monte Qalah, in mezzo a cui è situato il monastero di Sant’Antonio.

Il monastero è a tutti gli effetti un villaggio autosufficiente, completo di pozzi, chiese, mulini e campi coltivati a vite, olive o palme, circondato da alte mura percorribili tramite una passerella. Molti edifici sono abbastanza recenti, se paragonati alla data di fondazione del monastero.

Escursioni & Attività

Raggiungi il porto