Rarotonga, Isole Cook

Il centro di Avarua
La Takitumu Conservation Area
La Muri Lagoon

Cerca MSC World Cruise

Rarotonga

Uccelli rari, mercatini e spiagge

Oggi come secoli fa, arrivare all’Avatiu Harbor significa essere accolti dal popolo di Rarotonga, la più grande delle Isole Cook, con collane di fiori.

Sbarcati via tender dalla vostra nave da crociera MSC, Rarotonga appare come un’isola montagnosa contornata da un’unica strada, l’Ara Tapu, che corre lungo tutta la costa scavalcando i numerosi torrenti che scendono dalle montagne. La strada parallela più a monte, l’Ara Metua è invece molto più antica e risale a ben mille anni fa.
 
Durante la vostra World Cruise MSC scoprirete cosa significhi vivere ad Avarua, la pacifica capitale delle Isole Cook, passeggiando nel suo mercato all’aperto, il Punanga Nui, curiosando tra gli edifici ministeriali di questa minuscola nazione o visitando la chiesa della CICC (Cook Islands Christian Church) che risale al 1842. 
 
Partecipando a una delle escursioni MSC Crociere potrete invece addentrarvi nel cuore dell’isola in compagnia di un guaritore tradizionale locale, oppure visitare la Takitumu Conservation Area, dalla parte opposta dell’isola rispetto ad Avarua. In questa riserva che conserva un pezzo di foresta tropicale pluviale si tutela un rarissimo uccello indigeno, il  kakerori o Monarca di Rarotonga, minacciato dall’introduzione di predatori come il gatto. A 8 km di distanza dalla riserva c’è l’approdo naturale di Ngatangiia Harbour da cui partirono le imbarcazioni polinesiane che colonizzarono la Nuova Zelanda a metà del XIV secolo. Protetta da quattro isole interamente ricoperte di foreste, alle spalle del porto si sviluppa la Muri Lagoon, dove sono di casa colorati pesci tropicali e intricati coralli. Se dopo tanto mare volete spiccare il volo, un’opportunità per i più temerari è rappresentata da sorvolare per una ventina di minuti l’isola di Rarotonga a bordo di un Cessna monomotore. Un tour aereo guidato memorabile. 

COSA VEDERE A Rarotonga

Scopri le nostre escursioni

    Cook Island

    On the Coral Route
    On the Coral Route

    Quindici isole con forti legami con la Nuova Zelanda, le Isole Cook sono una meta prediletta dal turismo sin dagli anni Cinquanta del XX secolo. Nate dalla prorompente vitalità di antichi vulcani la maggior parte è costituita da atolli corallini dall’aspetto paradisiaco che proteggono placide lagune. Alcune isole sono così poco estese, come Takutea o Suwarrow, che altro non possono essere che riserve naturali protette disabitate o quasi; altre sono grandi abbastanza da ospitare migliaia di persone ma altrettante sono emigrate in Nuova Zelanda nel corso del Novecento.
     
    Durante una World Cruise MSC si fa tappa ad esempio a Rarotonga, l’isola più grande e più popolata, dove sorge la capitale delle Isole Cook: Avarua.
     
    Tra le isole da sogno dove centinaia di novelli sposi hanno deciso di trascorrere le proprie lune di miele, o direttamente di sposarsi, c’è invece Aitutaki. Palme, acque turchesi e sabbia bianca non sono stereotipi ma realtà alle Isole Cook. Sebbene conosciute e colonizzate da popolazioni provenienti dall’Asia centinaia di anni prima dell’arrivo dei navigatori europei queste isole prendono il nome dall’esploratore britannico James Cook che a bordo di due velieri le visitò durante il Settecento.