Documenti di viaggio e visti

È responsabilità del viaggiatore identificare e ottenere i documenti di viaggio necessari per l'intera crociera e di averli a disposizione quando necessario. Si prega di controllare con i propri agenti di viaggio, enti governativi, ambasciate o consolati di avere tutti i documenti richiesti per salire a bordo e poter fare ingresso in ciascuno dei paesi visitati durante la crociera. Ai viaggiatori privi dei documenti di viaggio appropriati sarà negato l'imbarco. Le limitazioni di viaggio nei vari paesi di destinazione possono variare a seconda della cittadinanza del viaggiatore. Non sono previsti rimborsi per chi è sprovvisto della corretta documentazione.


Stati Uniti: i viaggiatori stranieri che desiderino fare scalo negli Stati Uniti debbono rispettare nuove ulteriori norme di sicurezza. Tutti i viaggiatori via nave o aereo che desiderino usufruire del programma di esenzione del visto d'ingresso (VWP) per poter entrare negli Stati Uniti senza il visto, dovranno richiedere un'autorizzazione elettronica al viaggio (ESTA) prima di salire a bordo. Per verificare quali paesi aderiscano al VWP e per qualsiasi ulteriore informazione si raccomanda di consultare il sito web.

Tutti gli altri passeggeri sono invitati a verificare con la propria Ambasciata o Consolato. A partire dal 21 gennaio 2016, infatti, il governo degli Stati Uniti ha imposto restrizioni sulle autorizzazioni elettroniche e sui visti per viaggiatori che abbiano visitato Iran, Iraq, Sudan e Siria dopo il marzo 2011. Si prega di leggere attentamente le note ufficiali recentemente pubblicate e disponibili al seguente sito web 


Cuba: si prega di fare clic qui per maggiori informazioni sui visti e l'assicurazione di viaggio richiesti per i viaggi a Cuba. 


Egitto, Marocco e Gibilterra: per i minori che facciano scalo in questi paesi non saranno più considerati documenti validi il certificato di nascita valido per l'espatrio e il certificato d'identità per bambini. I bambini di età inferiore a 15 anni devono perciò possedere : - il proprio passaporto o - una carta di identità valida per l’espatrio. Tutte le informazioni presenti in questa sezione sono da considerarsi valide alla data di stampa. Per informazioni più aggiornate ed eventuali domande su documenti di viaggio e visti, si prega di di informarsi presso il proprio agente di viaggio e/o le autorità competenti (ambasciate, consolati o altre autorità locali). 


Mozambico: i viaggiatori sono tenuti a munirsi di passaporto, la cui scadenza non sia inferiore a 6 mesi a decorrere dalla data di ritorno dalla crociera, e di un visto specifico, che può essere facilmente ottenuto anche a bordo della nave al costo di circa USD 30, variabili in base al tasso di cambio e alle imposte locali. 


Imbarco negli Emirati Arabi Uniti (Dubai/Abu Dhabi): le note che seguono si riferiscono a crociere all'interno degli Emirati Arabi Uniti con origine/destinazione o transito in Oman, Bahrein e Qatar. Tutti i passaporti devono essere validi almeno 6 mesi a decorrere dalla data di partenza dagli Emirati e per soggiorni fino a 3 mesi. (Per ulteriori informazioni, si prega di fare riferimento alle procedure del proprio paese)



Solo per gli Emirati Arabi Uniti: i viaggiatori in possesso dei passaporti dei seguenti Paesi non hanno bisogno di visto prima di arrivare negli Emirati Arabi Uniti: 


Europa : Francia, Italia, Germania, Olanda, Belgio, Lussemburgo, Svizzera, Austria, Svezia, Norvegia, Danimarca, Portogallo, Irlanda, Grecia, Finlandia, Spagna, Principato di Monaco, Città del Vaticano, Islanda, Andorra, San Marino, Liechtenstein, Regno Unito, Slovenia, Repubblica Ceca, Ungheria, Estonia, Cipro, Romania, Polonia, Slovacchia, Lituania, Lettonia, Malta, Croazia, Bulgaria. 


America settentrionale: USA e Canada 


Anello del Pacifico: Australia, Nuova Zelanda, Giappone, Brunei, Hong Kong, Singapore, Malesia, Corea del Sud. 


I viaggiatori in possesso di passaporti di nazionalità diverse da quelle sopra elencate dovranno anticipatamente ottenere un visto per gli Emirati Arabi Uniti. In considerazione dei diversi possibili itinerari, si prega di tener presente quanto segue:


Procedure per il visto- ospiti di MSC Crociere che si imbarcano o sbarcano in un qualsiasi scalo aereo o marittimo negli Emirati Arabi Uniti: 


Visto turistico multiplo per navi da turismo


Visto di ingresso multiplo (MV)

Tutti i viaggiatori che, per imbarcarsi sulla nave o per soggiornare in hotel nell'ambito di un programma che preveda un pernotto prima dell'imbarco, giungano in aereo a Dubai, Abu Dhabi o in qualunque altro aeroporto degli Emirati Arabi Uniti, dovranno presentare un visto in corso di validità durante le procedure di check-in nel loro paese d'origine. Le compagnie aeree non consentiranno l'imbarco ai passeggeri sprovvisti di un visto valido per gli Emirati Arabi Uniti. La validità del visto è di 60 giorni dalla data di emissione e si invitano pertanto i viaggiatori a tenere presente questa informazione al momento di richiedere il visto.


L'MV ha validità di 30 giorni a decorrere dalla data del primo ingresso negli Emirati. Questo MV può essere utilizzato per un solo ingresso in uno degli aeroporti e per un numero illimitato di volte per entrare e uscire attraverso qualsiasi porto degli Emirati Arabi Uniti. Si prega di notare che l'MV sarà rilasciato solo agli ospiti di MSC Crociere, pertanto la conferma della prenotazione MSC Crociere inclusa di itinerario deve essere allegata alla richiesta del visto. Gli agenti possono rifiutare la richiesta del visto in caso non siano soddisfatti i requisiti sopra indicati.


Il rilascio della documentazione può richiedere 7 giorni lavorativi o più, a seconda della nazionalità. Benché si parli di 7 giorni per il rilascio del visto, Sharaf Tours LLC, in qualità di agente per i servizi di assistenza a terra per MSC Crociere, non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali ritardi o dinieghi da parte del dipartimento per l'immigrazione degli Emirati Arabi Uniti. 


Il costo dell'MV è USD 90 per visto. Il tempo standard per ottenere l'MV è fino a 21 giorni prima dell'arrivo negli Emirati Arabi Uniti. Le richieste ricevute meno di 21 giorni prima dell'arrivo potranno essere soggette a supplementi. 


Paesi inseriti nella black list

I viaggiatori dei seguenti paesi non potranno ricevere un visto turistico. Ai viaggiatori in possesso di passaporto israeliano non sarà rilasciato un visto per entrare negli Emirati Arabi Uniti. I viaggiatori in possesso di un passaporto della Tunisia, Libia, Siria, Somalia, Iraq, Yemen, Palestina e Guinea Equatoriale saranno soggetti ad approvazione speciale e nulla osta di sicurezza. Nessuna discriminazione verrà fatta nei confronti dei passeggeri di qualsiasi nazionalità che rechino sul proprio passaporto un visto o un timbro israeliano relativo a visite precedenti. 


Non è garantito alcun rimborso se la domanda per un visto viene respinta dalle autorità. 


Si prega di notare che tutti i viaggiatori che richiedono un visto rilasciato anticipatamente, sia come parte di un pacchetto di MSC Crociere sia in maniera indipendente, dovranno inviare le loro richieste per il visto a visa@sharaftours.com 


Documenti necessari per il visto 


1. Modulo di richiesta per il visto debitamente compilato (uno per ogni passeggero) con tutte le informazioni richieste 

2. Una foto a colori in formato passaporto (4,3 cm X 5,5 cm) 

3. Una fotocopia a colori del passaporto (compresa la pagina delle modifiche, se il passaporto comprende i nomi dei figli) 

4. La pagina di proroga della validità del passaporto (se la validità del passaporto è stata estesa) 

5. L'ultima pagina del passaporto (solo per i cittadini di nazionalità indiana: ultima pagina da allegare). 

6. I bambini con passaporto personale necessitano di un visto d’ingresso personale (a pagamento)


Si prega di notare che il passaporto e le foto dovranno essere inviati in formato JPEG


Il pagamento deve essere effettuato tramite carta di credito o bonifico bancario direttamente all'agente incaricato e prima della lavorazione della richiesta di visto (l'agente fornirà i dettagli e un modulo al ricevimento della richiesta). Nel caso un viaggiatore cancelli, per qualsiasi motivo, la crociera, le spese relative ai visti già richiesti non saranno rimborsate. 


Una volta concessi i visti, l'agente li invierà direttamente al richiedente tramite e-mail. I viaggiatori dovranno stampare una copia del visto, che sarà valida sia per il check-in della compagnia aerea che per l'ufficio immigrazione degli Emirati Arabi Uniti presso il porto o l'aeroporto di arrivo. 


Informazioni sul visto per l'Oman: tutti gli ospiti della crociera in transito otterranno un visto all'arrivo in Oman e una carta di sbarco valida per un periodo di non più di 24 ore. I passeggeri che desiderino sbarcare o rimanere più di 24 ore in Oman dovranno seguire le procedure per la richiesta del visto vigenti in quel paese. Si prega di notare che I possessori di passaporto rilasciato in Israele e Bangladesh non sono autorizzati all'ingresso in Oman o a rimanere a bordo durante il passaggio in Oman. Nessuna discriminazione verrà fatta nei confronti dei passeggeri di qualsiasi nazionalità che rechino sul proprio passaporto un visto o un timbro israeliano relativo a visite precedenti. Per informazioni più dettagliate, si prega di visitare il sito web ufficiale del governo dell'Oman 


Informazioni relative al visto per il Bahrein: 

Tutti gli ospiti della crociera in transito otterranno un visto all'arrivo in Bahrein e una carta di sbarco valida per una permanenza di non più di 24 ore. I passeggeri che desiderino sbarcare o rimanere più di 24 ore in Bahrein dovranno seguire le procedure per la richiesta del visto vigenti in quel paese. Nessuna discriminazione verrà fatta nei confronti dei passeggeri di qualsiasi nazionalità che rechino sul proprio passaporto un visto o un timbro israeliano relativo a visite precedenti. Per informazioni più dettagliate, si prega di visitare il sito web ufficiale del governo del Bahrein 


Informazioni sul visto per il Qatar: tutti gli ospiti della crociera in transito otterranno un visto all'arrivo (V.O.A.) in Qatar valido per una permanenza di non più di 24 ore. I passeggeri che desiderino sbarcare o rimanere più di 24 ore in Qatar dovranno seguire le procedure per la richiesta del visto vigenti in quel paese. 

Nessuna discriminazione verrà fatta nei confronti dei passeggeri di qualsiasi nazionalità che rechino sul proprio passaporto un visto o un timbro israeliano relativo a visite precedenti. Per informazioni più dettagliate, si prega di visitare il sito web ufficiale del governo del Qatar 


Informazioni riguardanti l'Egitto (canale di Suez) : il canale di Suez è solo un transito, non è richiesto un visto specifico. 


Informazioni riguardanti la Giordania (Aqaba): tutti gli ospiti della crociera in transito otterranno un timbro di ingresso all'arrivo ad Aqaba e non sono richiesti visti specifici. 


Importante nota riguardante i paesi di transito (Giordania, Qatar, Oman, Bahrein): le autorità locali per l'immigrazione potrebbero richiedere ad alcuni viaggiatori selezionati un controllo personale o un colloquio all'arrivo prima di concedere l’ingresso nel paese e, in alcuni casi, negare l'ingresso sulla terraferma. In questo caso i viaggiatori potranno restare a bordo della nave in attesa di ripartire per il porto successivo. 


"Tutte le informazioni presenti in questa sezione possono essere soggette a cambiamenti e sono aggiornate al 22 settembre 2016. Per informazioni più aggiornate è opportuno contattare l'ambasciata o il consolato competente"  


Sud Africa: i viaggiatori devono essere in possesso di passaporto la cui scadenza non sia inferiore a 6 mesi. Si prega di verificare con l'Ambasciata o il Consolato del Sud Africa se è richiesto, a seconda della propria nazionalità, un visto prima dell'arrivo. Si prega di notare che sono state recentemente introdotte nuove regolamentazioni per chi viaggia con figli di età inferiore ai 18 anni. Per dettagli, visitare i seguenti siti web: 

- South Africa Home Affairs Per ciascun figlio, i genitori dovranno avere con sé un certificato di nascita completo (inglese/bilingue) emesso dalle autorità competenti. Si raccomanda di contattare la più vicina Ambasciata o Consolato del Sud Africa per far validare il certificato per il viaggio. Si noti che queste regolamentazioni si applicano ai viaggiatori di tutte le nazionalità, inclusi i possessori di passaporto sudafricano. 


Turchia: 

- Se la data di validità del passaporto (o della carta di identità) risulta inferiore a 65 giorni, NON sarà consentito ai titolari entrare in Turchia. 

- È anche vivamente raccomandabile che il passaporto (o qualsiasi altro documento equivalente) abbia almeno 180 giorni di validità residua, anche nel caso si richieda il visto elettronico tramite il sito www.evisa.gov.tr. Questo per consentire al sistema di concedere il visto. 

- In caso di inosservanza di quanto riportato sopra, sarà applicata al titolare del documento una penale di TL 353,10 (circa USD 160 / € 140). Questa regola è valida per tutti i viaggiatori in transito in qualsiasi porto della Turchia, anche se non soggetti alle procedure per il visto. 


Indie occidentali/Antille: 


Imbarco e sbarco dai territori francesi 

I passeggeri appartenenti alla Comunità Europea potranno transitare con un documento d’identità valido (non sono accettate le carte di identità francesi con proroga automatica). Si consiglia vivamente di utilizzare un passaporto con validità residua di almeno 3 mesi, in caso di interruzione del viaggio in una delle isole di transito nelle quali l’unico documento accettato è il passaporto. I passeggeri non europei soggetti al visto Schengen dovranno richiedere l’estensione dello stesso con espressa menzione di validità per i territori francesi d’oltremare. Il visto USA è valido per l’imbarco soltanto in alcuni casi; si prega di contattare il nostro centro informazioni per ricevere ulteriori indicazioni. Imbarco e sbarco da altri territori: è richiesto il passaporto. Le norme per i visti turistici seguono l’applicazione prevista dalle autorità locali per l'immigrazione. 


Israele: 

I viaggiatori in transito potranno ricevere il visto d’ingresso al momento dell’arrivo. Per alcune nazionalità sono previsti costi per il visto; si applicano restrizioni ai cittadini di alcune nazionalità il cui ingresso nel paese è a pagamento. Si prega di contattare il nostro centro informazioni per ulteriori indicazioni. 


Croazia, Montenegro:

I cittadini europei possono transitare con un documento di identità. I cittadini non europei che non sono soggetti alle regole del visto Schengen possono transitare soltanto con il proprio passaporto. Tutti gli altri cittadini non europei con visti Schengen validi sono ammessi nei Paesi interessati anche senza uno specifico visto locale. 


Russia: 

San Pietroburgo, Sochi: i viaggiatori in transito potranno partecipare ai tour organizzati da MSC Crociere e ricevere il permesso d'ingresso senza richiedere il visto russo. 


Bulgaria, Romania:

I cittadini europei possono viaggiare con il proprio passaporto. Si prega di contattare il nostro centro informazioni per maggiori o più specifiche indicazioni. I cittadini non europei che non sono soggetti alle regole del visto Schengen possono transitare soltanto con il proprio passaporto. Tutti gli altri cittadini non europei con visti Schengen validi sono ammessi nei Paesi interessati anche senza uno specifico visto locale. 


Porti di area Schengen: si prega di fare riferimento al proprio itinerario di crociera: per viaggi interamente all'interno dell'area Schengen, sono richiesti passaporto o carta di identità per i viaggiatori appartenenti all'Unione Europea. Per i cittadini di tutte le altre nazionalità sono richiesti il passaporto e/o il visto Schengen per ingresso singolo. Per crociere che includono uno o più porti in area non-Schengen, sono necessari passaporto e visto per ingressi multipli, se non diversamente specificato. Si prega di contattare il nostro centro informazioni per ricevere ulteriori indicazioni. 


------------


Tutte le informazioni presenti in questa sezione sono valide alla data di pubblicazione online e possono essere soggette a modifica senza ulteriore comunicazione; sono da considerarsi puramente esplicative e non giuridicamente vincolanti. Si prega di fare riferimento alle autorità locali (ambasciate, consolati ecc.) per verificare l'accuratezza di queste informazioni e ogni altro dettaglio necessario.