Operazioni più ecologiche grazie all'energia elettrica da terra

Maggio 2022

 

Dopo essersi assunta nel 2021 l'impegno di raggiungere emissioni zero entro il 2050, esploriamo e investiamo continuamente in nuove tecnologie volte alla decarbonizzazione, alcune con risultati davvero promettenti. In questo percorso, è cruciale ridurre al minimo l'impatto delle navi da crociera sulle comunità portuali e sul loro ambiente quando sono ormeggiate.

 

 

Sebbene in porto non sia necessaria alcuna propulsione, c'è una grande richiesta da parte delle attività alberghiere, il che rende necessario mantenere un motore costantemente in funzione. Collegando le nostre navi alla rete elettrica di terra possiamo spegnere quell'unico motore, eliminando le emissioni associate alla combustione del carburante. Con la crescente pressione da parte delle comunità locali e delle normative in vigore, molti porti in tutto il mondo stanno sviluppando le infrastrutture di terra per fornire l'energia necessaria alle navi da crociera.


Sette delle nostre navi sono già in grado di ricevere energia elettrica da terra e altre due sono in fase di aggiornamento, il che ci consente di collegarci alla rete locale e spegnere i motori delle navi mentre si trovano in porto. Nella stagione estiva 2022, due navi utilizzeranno per la prima volta solo energia da terra: MSC Virtuosa nel Regno Unito, presso il nuovo Horizon Cruise Terminal del porto di Southampton, e MSC Poesia a Rostock-Warnemünde, in Germania. Ci siamo impegnati ad aggiornare anche altre navi che sosteranno nei porti in cui sarà disponibile l'alimentazione dalla terraferma e, entro la fine del 2022, 11 delle nostre 21 navi saranno dotate di sistemi in grado di ricevere energia da terra.

 


Stiamo lavorando a stretto contatto con molti altri porti per sostenere lo sviluppo delle infrastrutture elettriche terrestri. Nell'aprile 2022, abbiamo firmato un memorandum d'intesa con Cruise Baltic per unire gli sforzi nella fornitura e nell'utilizzo di energia da terra in tutta la regione del Mar Baltico, ovvero potenzialmente di circa 24 porti crocieristici. Abbiamo siglato accordi anche con altre singole autorità portuali nel Mar Mediterraneo e in tutto il mondo per sostenere l'alimentazione da terra impegnandoci ad utilizzarla quando sarà disponibile.

 


Inoltre, stiamo sostenendo l'incorporazione di sistemi di energia da terra nei terminal che ci vedono coinvolti nella progettazione e nella costruzione. Sia a Miami, sia a Barcellona, dove sono in fase di realizzazione i terminal di MSC Crociere, ci assicuriamo che i progetti tengano conto dei requisiti di energia da terra, compresa la fornitura dell'infrastruttura, come le trincee per i cavi di alimentazione.



Ci siamo impegnati ad azzerare le emissioni nette e assunti una responsabilità nei confronti delle comunità locali. Poter ricevere energia da terra nei luoghi in cui operiamo ci aiuta a rispettare questo obbligo.