Puerto Quetzal

Antigua 
Il lago Atitlan  
Le rovine maya

Cerca MSC World Cruise

Puerto Quetzal

Terra di fuoco, colori e antiche tradizioni

Un viaggio di fuoco e acqua, tra vulcani maestosi e laghi mozzafiato. E tanti di quei colori da perderci gli occhi, dagli sgargianti abiti tradizionali alle facciate delle chiese.

Tutto è un arcobaleno di vita in Guatemala, a partire da Puerto Quetzal, il più grande porto sull'Oceano Pacifico del Paese e meta della vostra vacanza con la crociera MSC World Cruise.  


Nel cuore della cultura maya dell'America Centrale avrà inizio un'escursione che unirà le bellezze del patrimonio artistico a quelle naturali, alla scoperta delle antiche civiltà e delle rovine di un popolo ancora vivo e vegeto, come le imponenti rovine di Tikal, la più grande delle antiche città Maya. Una cultura che sopravvive nei costumi, nelle processioni religiose, nei mercati e nei tappeti di segatura e petali, simbolo della sacralità guatemalteca.  


Il tutto completamente immersi in un habitat incontaminato, tra i vulcani più alti della regione e quello che viene considerato come uno dei laghi più belli del mondo. La vostra crociera MSC vi porterà tra le incantevoli sponde del lago Atitlan, formatosi 84 mila anni fa sugli altopiani del Guatemala. Circondato da numerosi villaggi, nei quali gli abitanti indossano ancora i costumi della tradizione maya, l'Atitlan presenta lungo le sue rive immense coltivazioni di caffè, frutteti di avocado e una grande varietà di colture agricole.  


Da Puerto Quetzal è facile raggiungere una tappa fondamentale della vostra vacanza: Antigua, una magnifica città coloniale situata nel centro del Paese. Famosa per i suoi esempi di architettura barocca Ispano-americana perfettamente conservati, la città è stata dichiarata Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1979. Grazie a MSC Crociere vivere il Guatemala e le sue tradizioni così antiche e suggestive si trasforma da sogno a realtà.

Luoghi da vedere a Puerto Quetzal

Scopri le nostre escursioni

    Guatemala

    Una nazione dal fascino ipnotico
    Una nazione dal fascino ipnotico

    Chiamato “El País de la Eterna Primavera”, il Paese dell’Eterna Primavera, il Guatemala è una terra dai mille colori: i mercati in piazza, le facciate degli edifici, i vestiti degli abitanti, la rigogliosa e ricca di vegetazione. Senza parlare della storia millenaria: in questa terra si stanziò la civiltà Maya e raggiunse il suo massimo splendore nel X secolo d. C.: le rovine precolombiane di Tikal, nel dipartimento di Petén, sono state dichiarate nel 1979 dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità. In epoche più recenti divenne colonia spagnola. Paese dilaniato dai colpi di stato e dalla guerra civile, oggi mantiene una certa stabilità con la sua repubblica presidenziale. Città del Guatemala è la capitale e viene spesso considerata un luogo pericoloso, ma con la giusta prudenza, da utilizzare sempre quando si va in un Paese del Centro e Sud America, è godibilissima. Ma attenzione ai tomates asesinos, letteralmente i “pomodori assassini”, i bus urbani stipati gente che sfrecciano tra le vie trafficate. Da non perdere anche la bella e ordinata città coloniale Antigua, il lago Atitlán e il vulcano Pacaya, ancora attivo.