In crociera a Tangeri

Una stupenda confusione
I souk tradizionali
Il Grand Socco

Scoprite le Crociere nel Mediterraneo

Tangeri/Tetouan

I profumi delle spezie e i sapori della tajine

Al punto d’incontro di due mari così come di due continenti, la collocazione strategica di Tangeri l’ha resa una località esclusiva fin dai tempi antichi. La struttura all’interno della medina di Tangeri, come molte altre in Marocco, non è stata pianificata. Il labirinto di strade e piccole piazze è cresciuto man mano che ne è sorta la necessità, fino ad arrivare ai diversi quartieri di oggi.

Il Grand Socco offre l’accesso più rapido alla Medina, un grazioso spazio aperto che attende di essere conosciuto grazie una escursione a terra durante una crociera MSC nel Mediterraneo. L’arco posto nell’angolo più a nord della piazza segna l’inizio di Rue d’Italie, che diventa poi Rue de la Kasbah, l’accesso più settentrionale del quartiere della kasbah. Attraverso un’apertura sulla destra della piazza si giunge in Rue es Siaghin, dove si trova la maggior parte dei souk e al termine della quale si sbuca nel Petit Socco, la piazza principale della medina.

Godetevi la vostra vacanza in crociera a Tangeri seguendo la Scalinata americana, a ovest del porto, dove vi attende la vostra nave da crociera MSC; partendo da Av. Mohammed VI, girate intorno alla Grande Moschea, e Rue des Postes (Rue Mokhtar Ahardane) vi condurrà nel Petit Socco. Rue es Siaghin, la strada degli orafi, collega il Grand Socco con il più piccolo Petit Socco, ed era la strada principale di Tangeri negli anni Trenta del Novecento. Molti degli edifici lungo questa via furono costruiti dagli europei alla fine dell’Ottocento, con finestre e balconi aperti sulla strada, invece che con vista sull’interno, come nell’architettura tradizionale della medina.

   

Luoghi da vedere a Tangeri

Scopri le nostre escursioni

    Marocco

    Tradizioni e turismo
    Tradizioni e turismo

    Un viaggio in Marocco ha un fascino immediato e persistente. Pur trovandosi a una sola ora di nave dalla Spagna, appare al contempo distante dall’Europa per la sua cultura (islamica e profondamente tradizionale), che non è per niente familiare alle popolazioni occidentali.

    Il passato si fa sentire in tutto il paese, nonostante gli anni di dominazione coloniale francese e spagnola e la presenza di città cosmopolite come Rabat e Casablanca. A Fez, forse la più bella di tutte le città arabe, la vita sembra ancora legata all’epoca medievale, quando il regno del Marocco si estendeva dal Senegal alla Spagna settentrionale, mentre nelle montagne dell’Atlante e nel Rif è ancora possibile delineare le mappe tribali della popolazione berbera.

    La conformazione fisica del paese è anch’essa straordinaria: attraverso quattro catene montuose si passa dalla costa mediterranea, che conoscerete durante la vostra crociera in Marocco con MSC, alle sabbie desertiche del Sahara.

    La costa è maggiormente apprezzabile al nord nelle zone di Tangeri, Asilah e Larache, e al sud nelle aree di El Jadida ed Essaouira. Nell’entroterra, che racchiude il vero tesoro del Marocco, le città che meritano una visita sono Fez e Marrakech. Erano le grandi capitali imperiali delle varie dinastie arabe e sono pressoché uniche nel mondo arabo perché offrono la possibilità di assistere a una vita cittadina rimasta in gran parte medievale.