Il gruppo MSC sostiene le attività di soccorso alle Bahamas dopo il passaggio dell'uragano Dorian

Oltre a fornire e a consegnare beni di prima necessità, saranno inizialmente realizzati alloggi modulari prefabbricati semi-permanenti per la popolazione e saranno messe a disposizione navi cargo in servizio dagli Stati Uniti alle Bahamas

Una delegazione composta da membri del senior management statunitense del Gruppo e di MSC Foundation sta raggiungendo Nassau per identificare, insieme alle autorità e alle organizzazioni di soccorso locali, le attività più urgenti da supportare

Il Gruppo MSC - uno dei principali operatori mondiali nei settori dello shipping e della logistica, nonché delle crociere - ha annunciato oggi che una delegazione composta dai senior manager del team statunitense e dai vertici di MSC Foundation, si sta recando a Nassau, Bahamas. L'obiettivo è identificare tempestivamente - con il sostegno delle autorità e delle principali organizzazioni di soccorso locali - le esigenze prioritarie a cui far fronte. La missione è volta anche a comprendere come il Gruppo possa concretamente supportare, nel breve e nel lungo periodo, le necessità di finanziamento della popolazione locale e delle imprese, nell’ambito del processo di ricostruzione a seguito del passaggio dell'uragano Dorian.


Gianluigi Aponte, Presidente Esecutivo e Fondatore del Gruppo MSC, ha dichiarato: "È straziante vedere l'impatto e la devastazione che l'uragano Dorian ha portato dietro di sé sulle Bahamas e sulla popolazione. I pensieri e le preghiere di tutta la mia famiglia sono rivolti agli abitanti delle Bahamas e ai loro cari".

La nostra è un’azienda familiare che opera nel mare da oltre 300 anni, siamo determinati nel voler sostenere i soccorsi e le operazioni di ricostruzione alle Bahamas, sia nell’immediato che nel lungo periodo. Le nostre attività sono state a lungo legate a doppio filo alla storia di questo Paese e alla sua gente. Vogliamo poter contribuire in tutti i modi possibili, sostenendoli nella ricostruzione e mettendo a disposizione tutte le nostre capacità operative”.

Il Gruppo MSC ha già comunicato il suo pieno sostegno direttamente al Primo Ministro delle Bahamas, Hubert Alexander Minnis. Nel frattempo sono già iniziati alcuni colloqui preliminari su come le divisioni del Gruppo MSC - dal cargo alle crociere, nonché la Fondazione - possano supportare, coordinare e presiedere gli aspetti logistici chiave per agevolare gli interventi di soccorso immediati e più a lungo termine, oltre al loro finanziamento. In questa fase iniziale, oltre a fornire e consegnare beni di prima necessità, gli sforzi del Gruppo MSC si concentreranno sulla realizzazione di alloggi modulari prefabbricati semi-permanenti per la popolazione delle aree più colpite dall'uragano e sulla messa a disposizione di navi cargo in servizio dagli Stati Uniti a Freeport e Marsh Harbour, principale porto container delle Isole Abaco.

La Mediterranean Shipping Company, società del Gruppo MSC, è presente alle Bahamas da 20 anni ed è il principale operatore di import/export merci del posto. Il quartier generale ha sede a Freeport, Grand Bahama. L'operazione coinvolgerà numerosi hub MSC nella regione, negli Stati Uniti, nei Caraibi e anche altrove.